Kick Its Ass

Lontani dal lavoro, lontani dal box, lontani dal teammate, lontani dalle competizioni.
Questa pandemia ha colpito ogni profilo del nostro quotidiano e ha reso impossibile quanto tutti noi amiamo, confrontarci live in una gara.
Possiamo stare qua, aspettando che il tempo passi e ricordando com'era bello il suono del 3,2,1 GO. Oppure possiamo inventare qualcosa che ci riporti a parte di quelle emozioni.
Adattiamoci quindi a un nuovo sistema, perfezioniamolo, sfidiamoci in maniera diversa.

Kick its ass e' per l'appunto la voglia di dare un calcio non solo al virus ma a una rassegnazione che non deve essere nelle nostre corde.

Attraverso 3 workout che prevedono l'utilizzo di attrezzatura minima (dumbbell e jumping rope) ci sfideremo per riscoprire il piacere del confronto sano e divertente.
E' una occasione per rimettere in moto il nostro "essere parte" di qualcosa di piu' grande di un semplice lamentarsi.
Attraverso l'azione, il confronto, la sfida riconquistiamo quelle emozioni che un virus ha pensato di toglierci.



Away from work, away from the box, away from the teammate, away from competitions.
This pandemic has affected every profile of our daily life and has made it impossible as much as we all love to confront each other live in a race.
We can stay here, waiting for time to pass and remembering how beautiful the 3,2,1 GO sound was. Or we can invent something that brings us back to those emotions.
So let's adapt to a new system, let's perfect it, let's challenge ourselves in a different way.

Kick its ass is precisely the desire to kick the virus not only but to a resignation that must not be on our ropes.

Through 3 workouts involving the use of minimal equipment (dumbbell and jumping rope) we will challenge ourselves to rediscover the pleasure of healthy and fun confrontation.
It is an opportunity to restart our "being part" of something bigger than just complaining.
Through action, comparison and challenge, we regain those emotions that a virus has thought of removing from us.